CHI SIAMO

TIBURTINI, LA STORIA

Nel 1960 a Roma nasce Tiburtini, un piccolo laboratorio che contava al suo interno sei dipendenti intenti nella produzione di cartelle in plastica.
Ventidue anni dopo, l’azienda vive un momento di discontinuita’ nella proprieta’: la madre degli attuali proprietari, al tempo dipendente del laboratorio, decide di acquistare l’azienda continuando a tenerla in vita.
Claudio e Piera De Medici, attuali proprietari di Tiburtini, subentrano nell’attività di famiglia qualche anno dopo, per fornire il loro supporto nelle dinamiche di un’azienda che diventava via via più grande. Tiburtini è riuscita a cambiare nel tempo, intercettando i bisogni di un mercato in continuo movimento.
Lo spirito di adattamento aziendale e l’eterna voglia di mettersi in gioco trova un grande punto di forza nella continuità delle persone coinvolte nel ciclo produttivo dell’attività.

L'INNOVAZIONE E LA SOSTENIBILITÀ

L’impianto fortemente tecnologico e la voglia di sperimentare sempre nuove soluzioni per i clienti hanno portato Tiburtini ad insediarsi come leader in settori di alta specializzazione industriale e nel mock up e prototipazione specializzata. 

L’azienda è stata rivestita da importanti certificazioni come FSC e ISO per la cura e il rispetto dell’ambiente, uno dei pilastri fondamentali del sistema aziendale. Queste certificazioni assicurano un impegno concreto per limitare gli impatti ambientali diretti e indiretti, migliorare l’abbattimento delle emissioni, incentivare il riciclaggio e le buone pratiche ambientali.

IL NOSTRO UNIVERSO

La produttività e la passione si concretizzano anche nello spazio fisico dell’azienda, progettato dall’architetto Stefano Barani che ha dato forma ad un’incubatrice capace di sviluppare un processo di creazione, evoluzione e realizzazione dei bisogni creando al contempo un ambiente stimolante e in continuo fermento.

IL NOSTRO UNIVERSO

La produttività e la passione si concretizzano anche nello spazio fisico dell’azienda, progettato dall’architetto Stefano Barani che ha dato forma ad un’incubatrice capace di sviluppare un processo di creazione, evoluzione e realizzazione dei bisogni creando al contempo un ambiente stimolante e in continuo fermento.